venerdì 11 ottobre 2013

Recent make up purchases and cruelty free stuffs

Ad Aprile scorso, in occasione del mio compleanno, la mia migliore amica mi ha regalato uno splendido libro, scritto da niente poco di meno che Diego della Palma, intitolato "Aver cura di sè". Mi colpì una delle prime cose che trovai scritte:

"Non servono tante parole: basta solo riflettere su come, quando ci sentiamo avviliti e depressi, pochi movimenti mirati possono d'un tratto trasformare il nostro umore e le nostre reazioni. A volte semplici abluzioni di acqua fresca, un tocco di aria calda su certe zone del corpo e del viso, una 'coccola' profumata, un gesto di attenzione cambiano la giornata e, di conseguenza, il corso della vita"

Sante parole. Basta davvero poco per aver cura di sè. Tante piccole abitudini possono migliorare nettamente la nostra giornata. Partendo dalle cose che ci circondano a casa, dalla postazione di lavoro, continuando con il sottofondo musicale e per finire il nostro corpo e la nostra mente. Perchè si, mens sana in corpore sano non è solo un detto, ma dovrebbe diventare un modo di vivere. 
Si tratta di alimentazione, dello sport, ma anche di cosa indossiamo e cosa mettiamo sulla nostra pelle. Per questo consiglio di scegliere prodotti naturali, senza parabeni e siliconi, che oltre a far male alla pelle e a soffocarla, trovandosi anche all'interno delle creme solari provocano anche lo sbiancamento dei coralli (scusate la deformazione professionale da biologa marina, ma ve lo dovevo devo dire!). Naturalmente da brava biologa e vegetariana, vi consiglio prodotti vegani e cruelty free!! A tale proposito ha scritto un post interessantissimo la mia cara amica Alice, del blog 50 sfumature di blush.

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un negozio ad Ancona che venedeva prodotti Neve cosmetics e ho fatto alcuni acquisti, con i quali mi sono trovata benissimo. 
Eccoli qui:



Palette "Elegantissimi" Neve Cosmetics


Rugiada per make up Neve cosmetics, da usare sia come mixing medium che come base occhi

Pennello da sfumature, cruelty free di Neve cosmetics

Ombretto in polvere Neve cosmetics


Di recente ho anche acquistato prodotti di Yves Rocher, che purtroppo è stata eliminata insieme a L'Occitane e Mary Kay, dalla lista dei brand cruetly free.

Restando sempre in tema di vegan e cruelty free, una stilista che ammiro moltissimo per la distanza che ha preso nei confronti delle pellicce e dell'uso del cuoio e del pellame è Stella McCartney. Nel 2012 ha prestato il suo volto per la campagna antipellicce e antipellame della Peta (People for ethical threatment of animals). Erroneamente, molte persone, come anche la sottoscritta, pensano a tutto ciò come derivato degli scarti dell'industria alimentare. Erroneamente, perchè non è proprio così. In passato, io ho acquistato oggetti in pelle credendo che fossero scarti dell'industria alimentare, ora mi impegnerò non solo a dare alla mia pelle una tregua e a prendermi cura di me stessa, ma cercherò io stessa di aver cura del pianeta sul quale viviamo. 

Ecco la Falabella di Stella McCartnery, un must have quando si tratta di trovare un compromesso tra etica e moda:




 Grazie di cuore per aver letto il post!! 

Sissa


4 commenti:

  1. Anche io sono biologa! Pero' non sono vegetariana, ma rispetto ed amo gli animali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero anche tu biologa!?!!! grandissima!! <3

      Elimina
  2. devo assolutamente prendere quella palettina di neve! le falabella sono tutte splendide in particolare la nera e oro
    mi farebbe piacere un tuo parere sul mio nuovo post
    ti aspetto ----> Tr3nDyGiRL Fashion Blog
    http://tr3ndygirl.com
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella platte è una favola!! :) la consiglio davvero!!
      grazie peril tuo commento!

      Elimina